Archivio mensile:Settembre 2006

Vita. Istruzioni per l’uso!

Se le istruzioni della tua macchina impastatrice automatica non sono nella scatola di cartone in soggiorno, quella dietro alla poltrona, dove hai imboscato un metodo di arabo, un libro di Grossman che non sei mai riuscita a finire, un capitolo della tua tesi, un po’ di paglietta (perchè la scatola era una confezione natalizia), altri due libri (uno di Ken Follett… in francese… ed un’altro, gigantesco, su tutti i casinò del mondo… mah!) e un nanetto trovato in una confezione di dolci.

Se non sono neanche insieme ai libri di cucina “Il pappamondo” e “Segreti per il microonde”, là sul marmo del termosifone in camera da letto, dove li avevi appoggiati perchè avevi promesso a qualcuno delle ricette che poi forse non hai mai spedito.

Se non si trovano neppure all’interno dell’impastatrice e Jtheo – che è stato nominato e devi votare – nega di sapere dove possano essere finite anche se tu sospetti che te le abbia sottratte lui e sia di nascosto un grande produttore di pane al lievito naturale e comunque nel dubbio gli nascondi la parrucca delle feste.

Ma se di sicuro non sono nel mobile del corridoio dove però hai ritrovato il tuo primissimo indirizzo lisboeta annotato in fretta da qualcuno, probabilmente durante una conversazione telefonica.

Allora forse dovresti guardare meglio tra i libri di cucina, in cucina anzichè smontare il resto della casa.
E poi forse dovresti cominciare a mettere un po’ d’ordine nella tua vita.
Almeno nei tuoi pensieri.
E magari farti un ripassino di grammatica.

Technorati: , , , ,

Melkam Addis Amet

Ovvero “Felice anno nuovo”!

Enkutatash o Enqutatash è il Capodanno etiope. Si celebra oggi, 1° settembre 1999… o 11 settembre 2006 secondo il calendario gregoriano.
L’Etiopia segue infatti il calendario giuliano ortodosso composto da 12 mesi di 30 giorni e da un 13° mese, Pagume, di 5 o 6 giorni (a seconda che si tratti di anno bisestile o meno) ed è per questo motivo più giovane di sette anni.
L’Enkutatash è una festa importante per il popolo etiope perchè segna la fine della stagione delle pioggie – durante la quale, anche quest’anno, tante persone sono morte – e rende omaggio alla primavera.
La parola Enkutatash significa dono ed anche per questo rappresenta il momento giusto per esprimere le proprie speranze ed i propri sogni per il futuro.

Melkam Addis Amet a tutti. E oggi, più che mai, al popolo etiope!

Technorati: , , ,

Palinquinto d’un palinsesto.

Vivo in uno stato d’apprensione quasi surreale.
Voglio dire: siamo a settembre e quindi stanno per ricominciare tutte le serie TV più in voga nella blogsfera: CSI, Prison Break, Weeds, Sleeper Cell, ER forse.. il Comandante Florent. Ma io già so che mi perderò delle puntate fondamentali perchè non mi ricordo mai di controllare cosa c’è in programmazione, dando per scontato che non ci sia nulla.
Poi ovviamente ricomincerà anche Lost. E questo mi mette ancora più in agitazione. Quando lo guardavo mi metteva l’ansia, ma adesso che non lo guardo, sento e leggo resoconti, talvolta spoiler, agghiaccianti. E Andrea non mi ha ancora svelato cosa si cela dietro alla botola!

PS Visto quanti bei sinonimi di angoscia conosco? E potrei continuare!

Technorati: , , , , , , ,

Praticità.

horses cavallo paesaggio blur cheval vert verde green gruen belgium belgique belgio

AMICHINA: Ieri sono stata male, ho avuto la tachicardia…
SURREALE: Mah, adesso dico ai tuoi coinquilini X e Y di tenerti d’occhio.
AMICHINA: Y è in Africa… a fare il safari…
SURREALE: Ancora?
AMICHINA: E mi ha lasciato la casa un macello…
SURREALE: Ma quanto dura un safari?
AMICHINA: Una settimana… ho ritrovato pure i fiori agonizzanti… nugoli di polvere che mi inseguivano nel corridoio!
SURREALE: …Che poi per come tiene la casa il safari lo poteva fare a domicilio!

Technorati: