Archivio mensile:Set 2007

Vergogna!

Il blog si tinge di rosso per dare un sostegno almeno simbolico ai monaci della Birmania. L’iniziativa e di blogosfere che sta tenendo aggiornato il sito con le scarne e atroci notizie che si riescono ad avere ed indica possibili azioni da intraprendere per dare il proprio supporto.
Se i politici e chiunque altro è nella posizione di agire e influenzare certi comportamenti subito non lo fa (ieri al telegiornale le notizie sulla Birmania erano le penultime!), cerchiamo almeno di dimostrare il nostro sdegno, sperando che in qualche modo si giunga alla fine di questa oppressione e di questi omicidi. Tante piccole voci possono diventare un urlo assordante. Io spero sarà un grido di libertà!

Attese

In questo periodo attendo.
Attendo di guarire completamente perchè mi affatico ancora troppo facilmente e soprattutto non posso ridere perchè altrimenti mi tirano i punti!
Attendo di finire la pratica legale, che s’ha da fare, ma io ne avrei fatto volentieri a meno.
Attendo di trovare un lavoro che cerco ormai da troppo tempo.
I modi migliori per ingannare l’attesa a parere mio sono: stare con chi amiamo e ci fa sentire a nostro agio, ridere, leggere, cucinare.
Purtroppo in settimana la gente normale lavora, non posso leggere a lungo per non affaticare la vista e non posso ridere.
Allora cucino. Con ardimento se possibile. Oggi ho fatto una quiche di verdure. Mentre attendo di sfornare eccco la ricetta: Continua a leggere

Barcamp, CampCamp, A.S.L.camp

Eccomi qua, uscita viva dalla asl 20! Il naso c’è ancora, direi più grosso che mai, mi sembra di avere una palla da bowling al suo post ma tutto ok, il chirurgo è pienamente soddisfatto. Sono felice di ciò perchè l’ultima cosa che mi hanno detto prima dell’anestesia è stata: “C’è da aspettare un pochino, il tecnico sta cercando di risistemare la telecamera del laser che serve per il suo intervento e che sembra essere impazzita”.
Mi sto prendendo un sacco di coccole e mi anestetizzo con tanta bella junk tv.
Come promesso prima di andare in ospedale mi sono goduta un bel weekend al Romagnacamp e al CampCamp.
Del CampCamp non dirò molto per discrezione: c’eravamo io, Giorgio, Jtheo, Fullo, il fantasma di Freddie Mercury, gli elefantini vivi del pigiama di Andrea Beggi, Elvis Presley e il mio boa invisibile Pablo. Era un evento molto elitario ma purtroppo è saltata la grigliata e così ci abbiamo messo una pietra sopra.
Al Barcamp invece c’era un sacco di gente e parlare con tutti era materialmente impossibile anche perchè una location sul mare è, per me, un invito a distrarsi. Come promesso ho fatto il bagno, sia venerdì che sabato. Nonostante le lamentele sulla temperatura dell’acqua ci ho anche portato Giorgio e Magda, che è una ragazza meravigliosa e dolcissima, così come il suo Alessio.
Poi ho giocato con la Wii provocando le reazioni ilari di Gioxx che è stato molto gentile e paziente con me.
Ho conosciuto Stark che ha rischiato di fondere il motore una sera e farsi arrestare quella dopo, tutto per venire a trovarci.
Ho ritrovato tanti amici e goduto della loro compagnia.
Non ho avuto il coraggio di chiedere a Giovy di farmi vedere da vicino la sua macchina fotografica, ma ascoltarlo parlare è sempre un piacere. A proposito di fotografi, ora che so che Pseudotecnico è solo orso, la prossima volta provo a parlare anche con lui!
L’intervento di Fullo, a mio parere, avrebbe dovuto trovare l’appoggio di Slowfood, ma è risaputo che quelli non capisco nulla in realtà.
Sto lavorando alla copertina per il mouse e spero di rendere orgogliosi Susan e Stefano un giorno.
Altro? Di sicuro sì, ma sono davvero ancora molto intontita. Mi limito ad aggiungere che io le polemiche non le capisco.
Grazie ancora agli organizzatori, allo staff del Bocabarranca e al vitellone da spiaggia Sergio, vera spalla comica di questo barcamp!

Technorati: ,