La donna che sciupava le lettere eeeee faceva il bagnetto

In onore del gruppo Monferrato  e della sua ideatrice, un piccolo contributo culinario:

Bagnët della Pace

 

Un bel mazzo di prezzemolo fresco mondato

Un bicchiere circa di olio extravergine di oliva

Un uovo sodo

Un pugno di mollica di pane intriso nell’aceto

Tre acciughe salate e deliscate o mezzo tubetto di pasta di acciughe

Un pizzico di sale

Uno-due spicchi di aglio

 

In un mixer raccogliere tutti gli ingredienti.

Mettere un poco di olio sul fondo, poi le foglioline di prezzemolo, le acciughe, l’aglio già privato dell’anima e spremuto per evitare che restino pezzi interi, il sale (non troppo, ci sono già le acciughe! Una presina sarà sufficiente), l’uovo sbriciolato e la mollica strizzata. Per ottenere la giusta consistenza la mollica non deve essere troppo, una volta eliminato l’aceto in eccesso dovrebbe rimanere una quantità di pane delle dimensioni di una pallina da ping pong o poco più.

Adunque aggiungere ancora un poco d’olio, la quantità adeguata è quella che permette di frullare gli ingredienti senza fatica. Non lavorare la salsa troppo a lungo e appena gli ingredienti sono sminuzzati spegnere il frullatore. All’occorrenza finire di mescolare con una forchetta. Il rischio, altrimenti, è che il bagnet diventi pastoso.

Finito, riporre la salsa in un barattolo e ricoprire la superficie con un filo d’olio acciocché il prezzemolo non annerisca e la salsa si conservi per alcuni giorni.

 

Si accompagna tipicamente col bollito e con la carne in generale nonché con i peperoni alla griglia, ma anche con tutto quello che volete!

 

Un pensiero su “La donna che sciupava le lettere eeeee faceva il bagnetto

I commenti sono chiusi.