2 pensieri su “Nostalgie

  1. silentman

    noi stranieri, liberi di vivere regolarmente in italia, se abbiamo un lavoro (che pero’ non possiamo ottenere se non abbiamo un permesso di soggiorno regolare)

    noi, che non abbiamo speranze di cure, liberi di decidere se essere curati e fino a quando (e 5 anni di governo liberale hanno ridotto all’osso la ricerca sul mio male incurabile)

    ecco perche’ la chiamano la casa delle liberta’

  2. surreale Autore articolo

    Grazie Federico, attraverso il link che hai messo, chi ha dubbi, può andarsi a leggere la lettera di Welby al Presidente della Repubblica e cercare di capire ciò che può provare, se non lo stesso Welby, almeno chi gli è accanto.
    Purtroppo la presunzione è una brutta bestia molto, troppo diffusa.
    Già, la “casa delle libertà”, che ironia!

I commenti sono chiusi.