Stanchi ma felici!

Lo Zenacamp si è concluso ieri sera, per me verso le 3.00 a.m., con uno svenimento nel letto.
Non so neanche bene cosa dire. Arrivando nel pomeriggio ho fatto tutte le cose all’accelleratore, ma spero che nessuno (tranne uno) si sia sentito poco apprezzato.
Ho conosciuto iMod e anche se non siamo riusciti a parlare molto ho capito che spero di rivederlo presto per approfondire l’amicizia.
Poi avrei voluto parlare di più con Silentman, Eìo (che spero sia riuscito a prendere il treno del ritorno senza difficoltà nonostante l’abbia bloccato per un ultimo abbraccio), Beggi, Tambu, la mia cara Placida Signora e Tao.
Ho a malapena salutato lo splendido Matteo Balocco e non sono riuscita a chiedergli nulla della famiglia.
Sono riuscita a fare la polenta 🙂 con Gaspar e ne andrò fiera nei secoli anche se ho fatto schifo e forse gli ho sdrumato la pelle coi miei braccialetti.
Ho incontrato Scamarcio e l’ho portato pure a cena. Ho conosciuto anche Gattostanco, ma puLtroppo non l’ho convinto a rimanere neppure per l’aperitivo.
Ho ricevuto molti gadget.
Poi ho ricevuto un mazzo di basilico da un premurosissimo Giorgio. Per la cronaca le sue preziose foglioline sono state usate per una crostata di zucchine e mandorle qualche minuto fa :P. Ne resta ancora qualcuna e forse proverò a fare il Basilito come consigliato da Max, che ho conosciuto sulle scale.
Sono anche riuscita ad andare alla dorgheria Torletti tra una ciancia e l’altra!
Ho corso di qua e di là, ho letto la bacheca dei post-it, ascoltato gente, fatto – e soprattutto mangiato – cose.
Ho cenato al fiano di Folletto e (quasi) di fronte a Zuck e passeggiato con Alberto.
Alla fine mi ha dato un passaggio Jtheo e ho dormito sulla spalla di Intempestiva, più tempestiva che mai.
Di sicuro dimentico qualcosa e qualcuno di fondamentale, ma questo solo perchè sono ancora un po’ frastornata avendo fatto molte più cose ieri di quante non ne abbia fatte negli ultimi cinque anni. In realtà nella mia testolina ci siete tutti!

Insomma, grazie a tutti i partecipanti dello Zena e ancora grazie infinite ed un abbraccio ai suoi affascinanti organizzatori e agli sponsor che non ci hanno fatto mancare proprio nulla!

Technorati:

11 pensieri su “Stanchi ma felici!

  1. Giorgio Zarrelli

    Anche un mazzetto di basilico può dar senso alla vita. Ero destinato a contribuire a una crostata di zucchine e mandorle e ne sono felice.

    Ricordati il pestoooooooo 😉

    Grazie di tutto 🙂 Più di ogni cosa, l’aver usato accellerare, con quelle due elle che fan tanto demodé ma sono favolose.

  2. Folletto Malefico

    E’ stato un piacere conoscerti. Peraltro, ho come la sensazione di aver fatto una gaffe nei tuoi confronti ma non riesco ad associarla a niente. 😛

    Confermi o smentisci? 😛

  3. iMod

    Il primo della lista… mio onore… Francesca… il piacere è, davvero, mio… Ci si sente presto (pesto ?)… e magari avremo occasione di chiacchierare di più… (Un bacio… quello che non ti ho dato quando ci siamo salutati!)

  4. surreale Autore articolo

    @Placida: Grazie per i complimenti :* e per la polenta… bè, visto che Gaspar si presta, ti accontenteremo al prossimo incontro!
    @Giorgio: Oh, caro, non ho problemi con le L. Se ti piace ne metto anche 5 o 6!
    @Max: ti farò sapere, ma sono sicura che è ottimo!
    @gaspar: Grazie mille! Mi fa molto piacere per i tuoi polsi… non osavo chiedere!
    @Eio: All we need is love (O Zenacamp. Che poi è più o meno lo stesso!)
    @Folletto: Non lo so. Non ricordo. nel dubbio la prossima volta che ci vediamo ti terrò il muso per circa trenta secondi e poi mi lascerò il tutto alle spalle!
    @SP: Ci sei mancata, ragazza!
    @iMod:Il primo a pieno titolo: mi hai pure aspettato! Tanti baci anche a te!

  5. silentman

    È stato un bellissimo ritrovo di vecchi e nuovi amici, avrei voluto farmi in quaranta per dedicare a ognuno il tempo che merita 🙂

  6. Pingback: Surreale » Galeotto fu il camp

I commenti sono chiusi.